Automobilismo d'Epoca - anno 2009 - Agosto/Settembre

1 luglio 2009
Fiat compra la Bertone: questo, più o meno, è stato il titolo con cui i quotidiani hanno dato l’annuncio della fine dell’agonia della carrozzeria di Grugliasco. La notizia è di metà luglio. Nei giorni immediatamente successivi la faccenda ha assunto toni meno definitivi.
Automobilismo d'Epoca - anno 2009 - Agosto/Settembre

Automobilismo d'epoca - anno 2009 - agosto/settembre


Qualcosa si muove
DI FRANCESCO PELIZZARI


Fiat compra la Bertone: questo, più o meno, è stato il titolo con cui i quotidiani hanno dato l’annuncio della fine dell’agonia della carrozzeria di Grugliasco. La notizia è di metà luglio. Nei giorni immediatamente successivi la faccenda ha assunto toni meno definitivi. Quando ci sono di mezzo 1.147 posti di lavoro, la Regione, il Ministero e un nome prestigioso come quello dell’azienda fondata da Giovanni nel 1912, le cose non sono mai semplici. Anche a Torino e dintorni di aziende in crisi legate all’automobile ce ne sono tante e le istituzioni, prima tra tutte la Regione, ha interesse soprattutto a salvare posti di lavoro, non importa se sono di Bertone o di altri. Insomma, la questione è anche e soprattutto politica, come naturale quando si convive con una crisi brutta come questa.
Se, per esempio, Fiat si aggiudicasse la gara di assegnazione della storica carrozzeria (le buste sono state aperte a fine luglio), questo significherebbe probabilmente la perdita di 170 posti di lavoro a Livorno, nella ex-Delphi che sta tentando di rilanciare Gian Mario Rossignolo, altro concorrente nalla gara di aggiudicazione di Grugliasco. Questo potrebbe mettere a rischio anche la Maserati in Emilia Romagna. Insomma, dove si chiude un buco potrebbe aprirsene un altro. Di positivo c’è soprattutto l’interesse intorno al Marchio creatore di auto come la Lamborghini Miura e la Lancia Stratos, tanto per citarne un paio della sua lunghissima storia, cominciata nel 1921. Oltre al fatto che qualcosa sembra muoversi in positivo rispetto alla valorizzazione del patrimonio automobilistico italiano.
Si dice che alla Fiat l’acquisizione di Bertone potrebbe servire per realizzare una nuova linea di automobili, sportive ma non superflue, al passo con i tempi insomma, da costruire anche con il marchio Chrysler. Incrociamo le dita e buone vacanze.
PS: dal prossimo numero di ottobre, Automobilismo d’Epoca uscirà a metà mese. E’ uno sforzo non da poco che facciamo per cercare di essere più tempestivi nell’informazione sul mondo dell’auto storica, soprattutto per quel che riguarda la cronaca degli eventi, che spesso si tengono a inizio e fine mese. E nella speranza di saziare prima e meglio la vostra passione. Ci vediamo in edicola a metà settembre.