Bentley Bentayga: a Ginevra la ibrida plug-in

9 gennaio 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Una variante con pacco batterie e presa di ricarica che potrebbe in futuro equipaggiare anche la sorella Bentley Continental e la cugina Lamborghini Urus.
Bentley Bentayga: a Ginevra la ibrida plug-in

Al Salone svizzero la Casa di lusso inglese presenterà il suo primo modello elettrificato. All'interno, infatti, di una gamma composta fin'ora di sole motorizzazioni di grossa cubatura a combustione interna, la Bentley introdurrà finalmente una variante ibrida plug-in della sua luxury SUV. Stiamo parlando della Bentley Bentayga, il modello del Costruttore britannico che attualmente ha riscosso maggior successo specialmente negli USA, che, dopo la sua apparizione al Salone di Ginevra, raggiungerà finalmente le concessionarie non prima però della fine dell'anno.

Bentley Bentayga: a Ginevra la ibrida plug-in

Aria di Porsche

Alla base della nuova variante dal pollice verde dovrebbe esserci un powertrain già noto ai più. La motorizzazione ecologica dovrebbe, infatti, essere molto simile a quella già adottata dalla Porsche Panamera E-Hybrid, la quale vanta un V6 da 2,9 litri biturbo benzina più un motore elettrico da 136 CV, così da garantire una potenza massima di circa 460 CV e un'autonomia di circa 50 km in modalità puramente elettrica.

Bentley Bentayga: a Ginevra la ibrida plug-in

Portfolio crescente

Grazie a questa strategia la lussuosa SUV premium, che già con la sola motorizzazione W12 da 6.0 litri biturbo benzina ha saputo catturare l'attenzione del pubblico di appassionati fin dal suo lancio nel 2015, sarà ora in grado di offrire una ulteriore valida alternativa al W12 da affiancare al neo introdotto V8 biturbo diesel e al futuro V8 da 4.0 litri biturbo benzina, già montato su Porsche Cayenne (440 CV) e Lamborghini Urus (650 CV), dando avvio alla produzione di numerose varianti ibride plug-in all'interno dell'universo Volkswagen.