BreBeMi A35: al via l’autostrada elettrificata per i mezzi pesanti

11 September 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Grazie a Scania e Siemens anche l’Italia da il via alla sperimentazione delle autostrade elettrificate appannaggio dei mezzi pesanti ibridi.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3

    CAL (Concessioni Autostradali Lombarde) in collaborazione con Brebemi, Scania e Siemens vorrebbero dare vita anche in Italia alla prima autostrada elettrificata, una tecnologia, già in fase di sperimentazione tanto in Svezia e in Germania quanto in California, che permetterà la realizzazione di un trasporto merci su gomma a impatto zero.

    Una possibile soluzione

    L’idea sarà quella di dotare l’autostrada in entrambe le direzioni, di una linea elettrica sospesa, simili a quelle utilizzate nel settore ferroviario, che consenta l’alimentazione di particolari camion dotati di catena cinematica ibrida (diesel + elettrico) con motore elettrico alimentato non solo attraverso il classico pacco batterie ma anche attraverso un pantografo, lo stesso che vediamo sopra le motrici dei treni. L’autostrada scelta per il progetto sarà la A35 Brebemi che collega Brescia con Milano mentre il progetto partirà con una prima fase di sperimentazione in cui l'elettrificazione avrà una estensione massima di 6 km tra Calcio e Romano di Lombardia, utile per mettere a regime e tarare il sistema. Una volta collaudato l’intero sistema e una volta verificata l'efficacia, l'efficienza e la sostenibilità economica dell'operazione, si passerà alla seconda fase nella quale verrà elettrificata l’intera autostrada.

    BreBeMi A35: al via l’autostrada elettrificata per i mezzi pesanti

    Doppia alimentazione

    La linea elettrica aerea (600-750V in corrente continua) verrà realizzata a una altezza pari a 5,5 metri sopra la corsia di marcia, i sistemi di distribuzione saranno, invece, realizzati esternamente alla piattaforma autostradale e alimentati attraverso l’impiego di pannelli fotovoltaici. I camion dotati, come dicevamo, di catena cinematica ibrida potranno così viaggiare a emissioni zero sotto la linea elettrificata e sfruttare il motore elettrico (alimentato in questo caso dal pacco batterie) o il motore termico (a gasolio) per circolare di fuori della corsia autostradale o per effettuare un sorpasso.