70 anni di Citroen 2CV

9 July 2018
a cura di Redazione Automobilismo
L'immortale icona del Double Chevron, nata intorno agli anni trenta, festeggia quest'anno il 70esimo compleanno dalla sua entrata in produzione.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/55

    Sembra ieri, ma sono 70 anni! Concepita negli Anni Trenta per contribuire allo sviluppo della motorizzazione nazionale, nel Secondo Dopoguerra, quando è entrata finalmente in produzione, la Citroen 2CV è diventata un’icona globale (5 milioni di esemplari prodotti) ma soprattutto ha rappresentato concretamente il DNA della Casa del Double Chevron, la sua propensione per la ricerca e l’avanguardia e, perché no, la gioia di vivere.

    70 anni di Citroen 2CV

    Con il suo stile spartano e personalissimo la 2CV (deux chevaux in francese ovvero due cavalli), che, chiariamolo subito, non deve il suo nome alla potenza del motore, bensì alla classificazione, in cavalli fiscali, in cui rientrava secondo la motorizzazione transalpina, ha rappresentato dapprima un’economia soluzione di motorizzazione privata e poi un oggetto di culto per i giovani di tutto il mondo.

    E così non solo ha mantenuto per 42 anni il suo posto nel listino della Casa francese, ma è entrata direttamente nella storia dell’automobile e probabilmente in quella del costume. Ha probabilmente ragione chi dice che la 2CV è durata settant’anni e ne durerà altri trecento. È qualcosa di mitico ed inarrivabile, pur rimanendo un attrezzo domestico semplice ed efficace. Ancora oggi, migliaia di appassionati la collezionano e ne fanno il simbolo del loro stile di vita.

    Paolo Ferrini