Hyundai, mai più bimbi dimenticati in auto

6 ottobre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
La Casa coreana introdurrà sul mercato americano il sistema Rear Occupant Alert che, grazie a un sensore a ultrasuoni, scongiura l’abbandono dei bambini in abitacolo.
Hyundai, mai più bimbi dimenticati in auto

Un problema molto sentito negli States

Hyundai, mai più bimbi dimenticati in auto

Mai più bambini dimenticati in auto. Dopo la Nissan, che a bordo della versione americana della Suv Pathfinder ha introdotto il sistema Rear Door Alert (Rda) – al momento dell’arrivo a destinazione monitora se il guidatore riapre o meno le porte posteriori – anche la Hyundai si cimenta nella soluzione del problema presentando la tecnologia Rear Occupant Alert, attesa sul mercato statunitense a partire dalla fine del 2018.

Rileva temperatura, umidità e movimenti

Il fenomeno è particolarmente sentito negli States, dove, secondo la Casa coreana, sono deceduti solo quest’anno ben 38 bambini a causa del calore sviluppatosi in abitacolo, all’interno del quale erano stati dimenticati. Perché questo non si ripeta, la Hyundai ha pensato a un sistema che integri un sensore a ultrasuoni, simile a quelli utilizzati per la videosorveglianza, che rilevi le variazioni di temperatura, umidità o, più semplicemente, un movimento. Qualora questo input venga recepito, si attivano immediatamente il clacson, le quattro frecce e parte una notifica alla specifica app installata sullo smartphone del proprietario della vettura.

Allerte visive e sonore

Hyundai, mai più bimbi dimenticati in auto

Gli avvisi previsti dal sistema Rear Occupant Alert della Hyundai costituiscono l’extrema ratio per scongiurare la tragedia, dal momento che in un primo momento la vettura riporta un messaggio nel display al centro del cruscotto che invita a controllare i sedili posteriori. La tecnologia messa a punto dalla Casa coreana si attiva anche qualora i bambini si chiudano inavvertitamente in auto.