La Jeep Wrangler per i Carabinieri

2 July 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Consegnata direttamente dal numero uno di FCA, Sergio Marchionne, la Wrangler in divisa entra a far parte dell'Arma dei Carabinieri con lo scopo di aiutare nel pattugliamento del litorale romagnolo, prestando servizio giorno e notte su gli oltre 30 km tra i lidi di Cattolica e Bellaria.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8

    Una specialissima Jeep Wrangler è stata consegnata ai Carabinieri all’interno del parco del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, a Roma. Il veicolo – un prototipo che sarà testato quest’anno nel presidio della Riviera romagnola in vista di un possibile utilizzo futuro su vasta scala - sarà impiegato nel tratto di oltre 30 chilometri di spiaggia compreso tra Cattolica e Bellaria: una misura di sicurezza applicata per la prima volta in Italia per contribuire ancor più attivamente alla tutela dei cittadini e dei turisti che ogni estate affollano il litorale romagnolo, in particolare sulle spiagge di Rimini e Riccione.

    La Jeep Wrangler per i Carabinieri

    Appositamente personalizzata

    Oltre agli equipaggiamenti specifici dei veicoli dell’Arma, questa Wrangler con motore turbodiesel 2.8 CRD e cambio automatico, è equipaggiata con il pacchetto Mopar One Pack che permette di affrontare in tutta sicurezza ogni percorso fuoristrada. Nel caso specifico si tratta del kit assetto rialzato da 2” by “Fox Performance”, dell’ammortizzatore di sterzo anteriore, delle ruote in lega nere da 17” Performance Gladiator, dei pneumatici all-terrain maggiorati da 32”, dei paraspruzzi anteriori e posteriori e dei codolini laterali per parafanghi.

    Prosegue così la lunga collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e il gruppo FCA, iniziata nel settore dei fuoristrada con la leggendaria Fiat Campagnola degli Anni ’50 e proseguita oggi con la Jeep Renegade.