Land Rover: guida autonoma anche in off-road

3 June 2018
a cura di Redazione Automobilismo
La Casa britannica starebbe lavorando alla realizzazione di un sistema di pilota automatico anche per il fuoristrada.
Land Rover: guida autonoma anche in off-road

CORTEX, nato dall’unione tra il gruppo Jaguar Land Rover, l'Università di Birmingham (specializzata nella ricerca nell’ambito dei radar e dei sensori per piattaforme per la guida autonoma), la Myrtle AI (azienda con ampia esperienza dell'apprendimento automatico), le istituzioni pubbliche e l’industria privata (che elargiscono il finanziamento) e l’Innovate UK (l’agenzia britannica per l'innovazione), è un progetto lanciato nel marzo di quest’anno che mira a mettere a punto la guida autonoma “all terrain”.

Svariati sensori

Questo progetto mira, infatti, a rendere disponibile su qualsiasi vettura una guida autonoma di livello 4 se non addirittura di livello 5. Presupposto minimo naturalmente per poter permettere a una vettura di potersela cavare autonomamente su terreni accidentati o in condizioni atmosferiche proibitive. Per poter ottenere questo così alto livello il progetto fa affidamento su una precisa e completa coordinazione in tempo reale di tutte le informazioni in arrivo dai numerosissimi sensori sparsi per tutto il veicolo.

Miriade di informazioni

Sensori radar, infrarossi, telecamere stereo, sensori laser, acustici e strumenti di telerilevamento funzionanti con strumenti LiDAR (Light Detection and Ranging) che in toto vengono identificati dalla sigla 5D. Combinando in modo corretto la miriade di informazioni che giungono da tutti questi sensori, il sistema è quindi in grado di ricostruire fedelmente l’ambiente che lo circonda e di capire esattamente ciò che gli sta succedendo attorno.