Milano: nel 2030 stop ai motori endotermici in Area C

16 aprile 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Un susseguirsi di restrizioni che via via vedranno coinvolti prima i propulsori diesel e poi quelli benzina.
Milano: nel 2030 stop ai motori endotermici in Area C

Ennesima stangata per le auto a combustione interna. Milano sarebbe, infatti, intenzionata ad anticipare lo stop alla circolazione delle vetture diesel Euro 4 sprovviste di filtro antiparticolato. La decisione sarebbe stata presa subito dopo l'annuncio del Sindaco di Roma Virginia Raggi di voler vietare la circolazione all'interno del centro della Capitale ai veicoli privati alimentati a gasolio.

Blocco totale

La decisione fa però doppio scalpore perché non solo infliggerebbe un ulteriore colpo "basso" ai motori endotermici ma anticiperebbe al primo ottobre 2019 un blocco che fino a questo momento era stato fissato per il primo ottobre 2020. La proposta, che avrebbe trovato riscontro nel centrosinistra e nel Movimento 5 Stelle mentre osteggiamento da parte di Lega e Forza Italia, impedirebbe agli automobilisti interessati di circolare dalle 7:30 alle 19:30 e dal lunedì al venerdì nei mesi invernali.

Milano: nel 2030 stop ai motori endotermici in Area C

Nessuno escluso

Un ulteriore giro di vite arriverà nel 2021, quando il blocco verrà esteso a tutti i mesi dell'anno, a cui seguiranno il 2024 per il divieto totale agli Euro 5 e il 2025 per lo stop definitivo anche agli Euro 6. Stesso discorso per l'Area C, diciamo la zona più centrale del capoluogo lombardo, che dal 2023 bloccherà gli accessi anche ai diesel euro 5 e 6 e i benzina Euro 0, 1 e 2 e dal 2030 bandirà del tutto i motori endotermici.