Nissan GT-R /C: tra pista e PlayStation

12 ottobre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
La GT-R /C è la prima supercar telecomandata al mondo, gestita mediante un controller per videogiochi da un elicottero. A Silverstone ha fatto registrare tempi interessanti.
Nissan GT-R /C: tra pista e PlayStation

Un omaggio al videogame Gran Turismo

Nissan GT-R /C: tra pista e PlayStation

Nissan abbatte l’ultima barriera tra mondo virtuale e realtà. Una vettura da oltre 540 Cv è stata guidata in pista tramite un game controller. Non era mai accaduto prima. La GT-R /C è così diventata la prima supersportiva al mondo con controllo a distanza per gli appassionati di videogame.

In pista a oltre 210 km/h

Nissan GT-R /C: tra pista e PlayStation

Gestita tramite un comune controller DualShock 4 per PlayStation 4, è il “giocattolo” più potente e realistico mai realizzato. Jann Mardenborough, vincitore del programma di scoperta e formazione dei nuovi talenti GT Academy nonché pilota Nismo – divisione sportiva che fa capo alla Casa nipponica – ha guidato la GT-R /C dalla cabina di un elicottero, superando i 210 km/h di velocità massima sul circuito di Silverstone, in Inghilterra. Un omaggio al nuovo videogioco Gran Turismo Sport – disponibile in Europa dal 18 ottobre – e alla ventennale presenza di Nissan nella celebre serie virtuale.

Un futuro nelle scuole

La vettura, allestita in Inghilterra dalla JLB Design sulla base di una GT-R R35 del 2011 dotata del consueto V6 3.8 biturbo benzina da 542 Cv, ha girato a Silverstone a una media di 122 km/h. L’eccezionale prestazione ha visto protagonisti quattro robot con il compito di azionare, rispettivamente, lo sterzo, la trasmissione, i freni e l’acceleratore. Per aiutare il pilota a valutare la velocità dell’auto in curva, è stato installato un sensore in grado d’inviare i dati a un display nella cabina dell’elicottero. Nel corso del 2018, la Nissan GT-R /C verrà utilizzata per un tour didattico nelle scuole del Regno Unito, con lo scopo di promuovere la carriera delle giovani leve nei campi della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria e della matematica. Reale e virtuale si incontrano; di nuovo.