Patente di guida: è strage di rimandati all’esame

30 July 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Quasi 6,2 milioni gli automobilisti rimandati almeno una volta all’esame, bocciati a maggioranza femminile, sposati, recidivi almeno per la seconda volta, del Centro Italia e caduti sulla prova pratica.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/4

    Secondo un sondaggio condotto da Facile.it circa 6,2 milioni di italiani avrebbero fallito almeno una volta l’esame per la patente di guida. Un dato sconcertante se si pensa che equivale praticamente a circa il 17,7% del totale dei possessori attuali di una patente. Il sondaggio insomma rivela che seppur la patente di guida sia un qualcosa di molto abito, specie al raggiungimento della maggiore età, questo desiderio non è poi così facile da raggiungere da tutti.

    Andando più a fondo nell’indagine si scopre, infatti, che il 95% degli italiani d’età compresa tra 18 e 74 anni è in possesso della patente di guida ma tra questi, sono ben 1.660.000 gli automobilisti che hanno ripetuto la prova una sola volta, 216.000 quelli che invece hanno dovuto ripetere sia la prova pratica sia quella teorica, 4.000.000 i candidati che hanno ripetuto l’esame due volte, 505.000 i patentati che hanno ottenuto la licenza al terzo tentativo e 36.000 quelli che ce l’hanno fatta solo dopo più di tre bocciature.

    Patente di guida: è strage di rimandati all’esame

    Volendo approfondire ancora si scopre che sono ben 2.489.000 gli automobilisti rimandati alla teoria e 3.463.000 quelli costretti a ripetere l’esame di pratica. Tra questi il 15% erano uomini mentre il 20,4% erano donne, il 16,6% erano single, scapoli o nubili mentre il 22,6% abitava in famiglia o aveva una relazione o una convivenza e, infine, il 20,8% era del Centro Italia mentre il 19,3% del Nord Ovest, il 16,8% del Nord Est e il 15,6% del Sud e delle isole.