Porsche Cayenne E-Hybrid: per nulla assetata

3 maggio 2018
a cura di Redazione Automobilismo
La SUV tedesca si fa "green" offrendo un powertrain ibrido plug-in capace di 462 CV e 700 Nm.
Porsche Cayenne E-Hybrid: per nulla assetata

La Casa di Zuffenhausen ha ulteriormente ampliato la già generosa gamma della Porsche Cayenne presentando la versione ibrida plug-in, ora disponibile anche sul mercato italiano. Basata su un powertrain simile a quello della Panamera 4 E-Hybrid, la nuova Porsche Cayenne ibrida promette prestazioni superiori alla Cayenne S abbinate a consumi da vera utilitaria.

Upgrade prestazionale

La nuova SUV ibrida plug-in si basa su un V6 benzina da 3.0 litri, capace di sviluppare ben 340 CV, e su una nuova unità elettrica forte di 136 CV. Sia il motore V6 benzina che il propulsore elettrico sono stati migliorati tanto nella potenza quanto nell'efficienza rispetto alla vecchia generazione mentre il collegamento tra le due unità propulsive si avvale ora una frizione elettro-meccanica al posto della precedente elettro-idraulica così da velocizzarne lo scambio nei flussi di potenza. Infine, il cambio è naturalmente l’automatico Tiptronic a 8 marce.

Porsche Cayenne E-Hybrid: per nulla assetata

Numeri niente male

L'intero powertrain sviluppa ben 462 CV e 700 Nm di coppia massima già da 1.000 giri/min. Per farlo trae il suo sostentamento sia dalla benzina che da una batteria agli ioni di litio da 14.1 kWh, installata al di sotto del pavimento nel baule, che consente alla Cayenne ecologica di percorrere fino a 44 km in modalità elettrica e di raggiungere una velocità massima di 135 km/h nella stessa velocità. Sfruttando entrambi i motori la nuova Cayenne ibrida plug-in raggiunge una velocità massima di 253 km/h e brucia lo 0-100 km/h in soli 5 secondi netti.

Porsche Cayenne E-Hybrid: per nulla assetata

Meglio di una citycar

Nonostante le ottime performance, la nuova Cayenne con la spina è in grado di fermare l'asticella dei consumi a un valore tra i 3,2 e i 3,4 l/100 km nel ciclo Nedc, con un assorbimento d'energia tra i 20,6 e i 20,9 kWh/100 km. Un risultato davvero degno di nota che lancia la sfida anche alle city-car più parsimoniose. Infine, per ricaricare la batteria si potrà usare o il sistema opzionale da 7,2 kW, con il quale basteranno solamente 2,3 ore per una ricarica completa, oppure una presa domestica da 10 Ah, attendendo semplicemente meno di 8 ore per un pieno totale di elettroni.

Porsche Cayenne E-Hybrid: per nulla assetata