Volkswagen T-Roc: B-Suv in arrivo

6 agosto 2017
a cura di Redazione Automobilismo
La Casa tedesca rilascia alcuni teaser che anticipano la nuova Suv compatta T-Roc, attesa al debutto al Salone di Francoforte. Potrà contare su di una linea molto sportiva.
Volkswagen T-Roc: B-Suv in arrivo

Un gradino sotto la Tiguan

Volkswagen T-Roc: B-Suv in arrivo

In attesa della presentazione ufficiale, prevista in occasione del prossimo Salone di Francoforte (14-24 settembre), la Volkswagen svela un bozzetto della T-Roc, la nuova Suv compatta di Wolfsburg destinata a collocarsi in gamma un gradino sotto la Tiguan. La vettura s’ispira all’omonima concept del 2014; un prototipo apparso sin da subito come un vero e proprio manifesto programmatico su ruote di come sarebbero state le sport utility del futuro secondo la Volkswagen.

Il pianale della Polo

Volkswagen T-Roc: B-Suv in arrivo

La T-Roc del 2014 era mossa da un 4 cilindri 2.0 TDI common rail da 184 Cv e 380 Nm di derivazione Golf GTD, abbinato a una trasmissione Dsg a doppia frizione a 7 rapporti e alla trazione integrale permanente 4Motion. Un’auto caratterizzata dalla disponibilità di tre modalità di marcia (Street, Offroad e Snow) in grado d’influire sulla ripartizione della coppia tra gli assali, l’erogazione del motore, la logica di gestione del cambio, la soglia d’intervento dell’Abs, l’assistenza alla partenza in salita e la limitazione della velocità in discesa. Ebbene, da quella show car la T-Roc destinata alla produzione riprende, innanzitutto, le dimensioni compatte – è infatti lunga meno di 4,2 metri – mentre la piattaforma è la nota Mqb condivisa con la nuova Polo. Da quest’ultima dovrebbero essere riprese anche le motorizzazioni (almeno in parte). In gamma vi saranno pertanto propulsori a benzina e gasolio a tre e quattro cilindri sovralimentati e a iniezione diretta.

Anche ibrida

E la tecnologia ibrida? La nuova T-Roc potrà quasi certamente avvalersi di un powertrain ibrido plug-in, vale a dire con le batterie ricaricabili mediante una fonte energetica esterna; in primis la comune presa di corrente domestica. Quanto al design, la vettura potrà contare su di una linea “globale” sia esternamente sia internamente, così da incontrare i gusti della clientela tanto americana – verrà infatti esportata Oltreoceano – quanto europea. A un look sportivo, forte di una calandra tanto ampia da raccordarsi ai gruppi ottici anteriori, si accompagneranno ampie prese d’aria, passaruota muscolosi e protezioni sottoscocca in stile offroad. La T-Roc è chiamata a difendere la bandiera Volkswagen nel settore più agguerrito e affollato del momento, vale a dire quello delle Suv compatte.

Volkswagen T-Roc: B-Suv in arrivo
La VW T-Roc concept del 2014